Scito Shiatsu

“Vorreste provare un massaggio shiatsu? Vorreste aiutarci a ricostruire il sito e fare promozione per i prossimi corsi? Siamo una scuola di formazione per professionisti”. Di questa richiesta, la prima domanda è quella che ci ha colpito. Provare un massaggio shiatsu. Perché no? Esiste un modo migliore per connettersi con l’identità profonda della scuola? Esiste un modo più diretto e inteso per fare esperienza del servizio e di carpirne il suo valore unico? Senza parlare del fatto che questa proposta suonava proprio come un buon messaggio di marketing!

La scuola, specializzata nello shiatsu giapponese Namikoshi, ha una bella storia, fatta da persone davvero speciali che hanno investito tempo, passione e competenze per offrire corsi di alta qualità. E ciò che ci ha colpiti maggiormente è stato l’approccio tecnico e, allo stesso tempo, molto umano del servizio. Tutto vissuto con una vocazione comunitaria e molto professionale. La nostra innata curiosità ha fatto il resto: abbiamo deciso di accettare la proposta.

Il sito su cui abbiamo lavorato era un aggregato di contenuti affastellati, ripetitivi, graficamente disturbanti, senza un filo narrativo chiaro: era evidente che quel sito era il prodotto di un insieme di azioni non coordinate, prive sia di una personalità aziendale, sia di un pensiero utente-centrico.

Come procedere? Semplificare e riorganizzare, le parole d’ordine. Ma prima di tutto avevamo bisogno di far emergere l’identità del brand.

Proprio intorno al concetto di umanità, professionalità e approccio medico, abbiamo costruito il nostro lavoro. Siamo partiti dal sito: testi, colori, immagini, composizioni grafiche sono state pensate per esprimere in modo chiaro e diretto i vantaggi professionali raggiungibili con i corsi e ponendo il focus sull’integrazione fra filosofia giapponese e l’atteggiamento pratico e professionale della scuola. Fatto questo abbiamo lavorato sull’organizzazione delle pagine e delle sezioni del sito, asciugando i contenuti testuali e bilanciandoli con gli elementi grafici. Ecco i risultati raggiunti:

Risultati

-40%

RIDUZIONE DELLE PAGINE

-20%

RIDUZIONE DEI CONTENUTI

MAX 3 STEPS

Navigazione più veloce semplice mirata alla conversione sul un form di iscrizione (regola del max 3 step: l’utente non deve compiere più di 3 clic per arrivare all’obiettivo, ovvero compiere un’azione saliente per se stesso e per l’azienda)

La promozione digitale è cominciata da quella che la nostra indagine ha individuato come il cluster di propagazione più significativo e meno costoso: la community della scuola, forte di un ecosistema social (facebook in particolar modo) molto vivace. Abbiamo deciso di ricorrere a contenuti editoriali già in possesso della scuola, ma non ancora utilizzati efficacemente in chiave promozionale. Inoltre, la nostra indagine sul modello di business della scuola e sul target di riferimento, ci ha portati a scegliere e ad applicare un funnel in cui l’awareness e l’ask avessero un ruolo principale. La scuola aveva bisogno di corsisti consapevoli, davvero interessati e che avrebbero seguito con impegno un corso di professionalizzazione della durata di tre anni, con costi relativamente alti.