Materlingua

Che il teatro sia un mezzo comunicativo efficace non c’è dubbio. Che l’apprendimento delle lingue straniere sia generalmente difficile, anche su questo non c’è dubbio. Che il teatro possa diventare il mezzo artistico ed espressivo per rendere l’apprendimento delle lingue straniere un’esperienza oltre che funzionante anche divertente, anche qui, ora, non ci sono dubbi, avendo conosciuto MaterLingua.

MaterLingua è una realtà culturale che fa della creatività teatrale il veicolo di apprendimento delle lingue con un destinatario ben preciso: le scuole primarie di tutta Italia. Vicende di eroi ed eroine della storia reale e dell’immaginazione vengono rappresentati in performance originali e coinvolgenti che guidano gli studenti ad apprendere non solo le lingue straniere ma anche modelli di vita esemplari ed educativi.

La loro richiesta è stata quella di rinnovare il sito in modo che l’esperienza dell’utente (gli insegnanti) fosse la più ricca e coinvolgente possibile e che in pochi step si concretizzasse in una prenotazione.

Partendo da un lavoro di restyling aziendale abbiamo creato un kit visivo di brand incentrato sul colore verde (crescita, gioventù, allegria) che ben rappresentava i valori aziendali. Il logo è stato totalmente rivisitato attraverso un logotipo (quindi con la precisa volontà di veicolare il nome dell’azienda in primo luogo a discapito di una qualsivoglia iconografia) dove l’interazione tra M e L vanno a creare un monogramma che ricorda un volto sorridente, quello delle migliaia di ragazzi che ogni anno assistono emozionandosi agli spettacoli di MaterLingua.

Ci siamo trovati di fronte ad una questione da risolvere: come si può coniugare una tale ricchezza di contenuti scritti, video e fotografici con la linearità del processo di conversione? Come portare l’utente a chiudere una prenotazione senza distrazioni o inciampi durante l’esperienza del sito?

Una soluzione poteva essere quella di eliminare buona parte dei contenuti e creare un’alberatura essenziale tale da guidare l’utente, in pochi passi, al form di prenotazione.

Ma non era la soluzione giusta. Avremmo sacrificato uno dei valori distintivi di MaterLingua: la sua fecondità creativa e la sua vocazione peculiare alla rappresentazione teatrale.

Allora abbiamo deciso, con i suggerimenti del team marketing di MaterLingua, di mettere al centro della nostra ricerca proprio i contenuti. E di costruire l’esperienza dell’utente (l’insegnante) intorno alla ricchezza delle storie, delle immagini e dell’offerta didattica. Abbiamo immaginato l’esperienza dell’utente come un percorso che coniugasse il fascino del teatro, l’originalità delle storie rappresentate, l’efficacia del metodo didattico e…la soddisfazione degli alunni, i quali erano (nella nostra definizione di audience reale) i veri beneficiari dell’offerta. Quale miglior appagamento per un insegnante che vedere i propri alunni riconoscenti ed entusiasti di apprendere una nuova lingua fuori dalle aule?

Abbiamo puntato su:

  • Analisi approfondita delle perfomance delle singole pagine e ottimizzazioni costanti.
  • Arricchimento dei contenuti video e testuali.
  • Fluidità dell’esperienza dell’utente ai fini della richiesta di informazioni e di iscrizione
 

Con un’analisi costante delle performance del sito e con aggiustamenti grafici e strutturali delle pagine abbiamo ottimizzato a tal punto l’esperienza dell’utente che all’aumento delle visite sul sito è corrisposto sia un aumento del tempo di lettura, sia il numero di interazioni con i contenuti, sia, infine, il numero delle prenotazioni. Un caso esemplare dove i contenuti vengono utilizzati in tutta la loro forza persuasiva per ottenere risultati coerenti, qualitativi e quantitativi.

Risultati

+33%

NUOVI UTENTI ORGANICI

+312%

VISUALIZZAZIONE PAGINA

+2,54 pagine

PAGINA/SESSIONE

+43%

DURATA SESSIONE MEDIA

-55% 

FREQUENZA DI RIMBALZO

-14% 

TEMPO DI CARICAMENTO